Stampa questa pagina

Queste istruzioni servono a semplificare l'uso dell'email, ossia per poter gestire sia la casella privata che quella istruzione.it da un unico posto, senza dover controllare la posta ogni volta da due posti differenti.

Per utilizzare la casella email nome.cognome@istruzione.it integrata con un indirizzo di posta elettronica privato è necessario sapere che è possibile redirezionare la posta ad un altro indirizzo.

Poi, una volta imbastito il meccanismo per cui le email istruzione.it arrivano ad un'altra casella, non è appropriato in fase di risposta utilizzare l'indirizzo privato anzichè quello istituzionale, è opportuno alle email che ci arrivano all'indirizzo @istruzione.it rispondere con lo stesso indirizzo, vedremo quindi come sia possibile:

  • configurare i propri programmi per spedire utilizzando l'indirizzo @istruzione.it
  • con alcune webmail spedire utilizzando l'indirizzo @istruzione.it

Ricordiamo che la casella di posta istruzione.it è stata impostata dal ministero in modo un po' particolare:

  • non supporta email più grandi di 3Mb (a settembre 2013)
  • non permette il rimbalzo indiretto (che è sta roba???)

Il rimbalzo indiretto consiste nell'utilizzare una infrastruttura diversa da quella del ministero  per inviare posta @istruzione.it.

Se dal mio indirizzo @istruzione.it voglio mandare email ad una casella non @istruzione.it non c'e' nessun problema.

Se invece voglio mandare una email dal mio indirizzo @istruzione.it ad un'altra @istruzione.it lo posso fare solo se uso il server del ministero, e non per esempio quello della mia connettività (alice, infostrada, teletu, fastweb, etc, etc), altrimenti il server del ministero si rifiuta di consegnare l'email al destinatario @istruzione.it.

Questa scelta tecnica è stata effettuata per impedire alcuni tipi di attacchi informatici e la diffusione di posta spazzatura (spam).

I parametri per la spedizione sono presenti nel "manuale utente" una vota effettuato l'accesso alla casella @istruzione.it per maggiori approfondimenti.

Travaso della posta

Risulta essere comodo concentrare la ricezione di diversi indirizzi email su un'unica casella di posta. Ecco quindi che alla casella di posta che useremo per leggere tutti i messaggi (primaria) convoglieremo tutte le email provenienti dagli altri indirizzi (secondari)

Questo si può fare in due modi, a seconda che il gestore dell'email primaria e secondaria permettano o meno l'operazione

Reindirizzamento: dalla webmail o dal pannello di gestione dell'indirizzo secondario viene impostato l'indirizzo primario a cui inoltrare in automatico tutte le email che arrivano, solitamente nella casella secondaria non rimane niente e non rischia di intasarsi

Prelievo: dalla webmail o dal pannello di gestione dell'indirizzo primario vengono impostati i parametri affinchè vada a prendersi la posta dagli indirizzi secondari.

La posta elettronica @istruzione.it ha l'opzione del reindirizzamento, è sufficiente segure quindi questi semplici passi:

  • andare sul sito www.istruzione.it;
  • effettuare il login mettendo nome.cognome e password nel riquadro a destra
  • invece di cliccare "accedi alla webmail" selezionare l'opzione a destra: "Inoltro automatico di posta"
  • Indicare il proprio indirizzo (primario) email e abilitare la spunta.
  • Salva

da adesso in poi, a meno di disabilitare l'opzione, tutte le email verranno rimbalzate all'indirizzo di posta indicato (primario).

Configurare il programma di posta

Se si usa un programma tipo Thunderbird, Icedove, Outlook o altro sarà necessario consultare il manuale per poter utilizzare identità multiple.

A titolo di esempio vengono riportati i passi per configurare Thunderbird o Icedove nel quale è già stato configurato l'account di posta primario:

  • Menù "modifica", "impostazioni account"
  • Nella categoria "Server in uscita (SMTP)", seleziona Aggiungi
  • Impostare:
  • Descrizione: istruzione.it
  • Nome Server: smtp.istruzione.it
  • Porta: 25
  • Sicurezza della connessione: nessuna
  • Metodo di autenicazione: pasword su connesione non protetta
  • Nome utente: il proprio nome.cognome
  • Salva
  • Selezionare l'indirizzo email già configurato
  • Selezionare il pulsante "Gestione identità", poi Aggiungi
  • indicare tutti i dati relativi all'indirizzo istruzione.it, avendo cura di selezionare  come Server in uscita: istruzione.it
  • Ok
  • Alla composizione di una nuova mail o alla risposta sarà possibile selzionare, tramite menù a tendina, l'indirizzo di spedizione desiderato.

Configurare la webmail

Se per la posta si utilizza la webmail (l'accesso via pagina web), sarà necessario consultare l'aiuto per poter utilizzare identità multiple.

A titolo di esempio vengono riportati i passi per configurare gmail con il proprio indirizzo priivato:

  • accedere a mail.google.com
  • immettere le proprie credenziali d'accesso (email e password)
  • alla comparsa dell webmail selezionare il pulsante ingranaggio a destra, poi "Impostazioni"
  • Seleziona la scheda "Account"
  • Nella sezione "Invia messaggio come" seleziona "Aggiungi un altro indirizzo email di tua proprietà"
  • Segui scrupolosamente tutti i passi facendo attenzione.
  • Terminata la procedura, inclusa l'email di verifica, alla spedizione potrai indicare l'indirizzo da usare come mittente tramite menù a tendina.

 

Per opzioni o casistiche più sofisticate consulta il referente della rete.

Questa paginà è aggiornata al 22/11/2017

Precedente: se perdo la password
Successiva: siti istituzionali